logo-san-severo

COMUNE DI SAN SEVERO

Si informa la cittadinanza che dal 1 febbraio 2017 Navita non espleta più il servizio di igiene urbana presso il Comune di San Severo. Per eventuali informazioni rivolgersi all’Ufficio Ambiente del Comune di San Severo.

ECOCALENDARIO 2016

LA RACCOLTA ENTRA IN CASA VOSTRA

Sarà recapitato nelle case dei cittadini il calendario della raccolta differenziata relativo all’anno 2016.
E’ inoltre possibile, per vostra utilità,scaricarlo in versione PDF o consultarlo comodamente on line.

CHI NON EFFETTUA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA E ABBANDONA I RIFIUTI PER STRADA E’ SOGGETTO A SANZIONI FINO A 1.032,91

IL CODICE DEI COLORI

LA COMPOSTIERA

La compostiera è un contenitore di diverse forme e dimensioni adatto a raccogliere i rifiuti solidi urbani favorendo la loro decomposizione. Il prodotto che si ottiene si chiama compost. a compostiera deve essere collocata in un ampio spazio del giardino in maniera tale che possa essere usato agevolmente facendo attenzione a non esporla direttamente ai raggi solari ed al vento.

Materiali non biodegraabili non devono essere inseriti al suo interno. E’ possibile inserire del legname, possibilmente triturato, in modo tale da ridurne i tempi di decomposizione. Periodicamentei la compostiera deve essere svuotata altrimenti il materiale organico marcisce.

La compostiera ha diverse forme e grandezze: più grande sarà la compostiera, maggiore sarà la capacità di contenere rifiuti. Si tratta di un contenitore, solitamente di colore verde, piuttosto alto, con un coperchio sulla sommità, in cui i rifiuti devono essere introdotti dall’alto.

LA PIATTAFORMA ECOLOGICA

È il luogo per conferire rifiuti ingombranti, pericolosi, oppure scarti vegetali. La piattaforma ecologica inoltre può servire per chi ha perso il passaggio o per grosse quantità di rifiuti ingombranti (per la pulizia cantina, solaio, ecc.) o di sfalci o potature.

dalle 8:00 alle 13:00

orario di conferimento valido nelle sole giornate di martedì e giovedì

FAQ SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI ORGANICI

Cosa si intende per rifiuti organici?

rifiuti organici comprendono tutti gli scarti da cucina di origine biodegradabile, quali, ad esempio, le bucce di frutta e verdura, gli avanzi di cibo, i fondi di caffè, tè, tisane, alimenti deteriorati o scaduti, fiori, foglie, piccole piante (senza pane di terra) ecc…

I tovaglioli di carta e la carta da cucina possono essere conferiti con i rifiuti organici?

Sì, i tovaglioli di carta e la carta da cucina, soprattutto se sporchi di cibo, possono essere conferiti con i rifiuti organici, purché in modiche quantità. Infatti, anche la carta è biodegradabile!

 

Dove conferire le lettiere animali?

Benché le lettiere animali contengano una parte di materiale organico, è preferibile gettarle nel “secco residuo”, in quanto una buona porzione di questo scarto è caratterizzata da rifiuti non organici (la sabbia), ma soprattutto perché le deiezioni animali potrebbero essere portatici di germi e batteri, origine di problemi di carattere igienico -sanitario ai fini della produzione di compost.

 

Cosa avviene dei rifiuti organici, una volta raccolti nei cassonetti dedicati?

I rifiuti organici vengono portati presso l’Impianto di Compostaggio di Cerignola, dove vengono trasformati in biogas per la produzione di energia elettrica e termica ed in compost di qualità.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Cosa si intende per “compostaggio domestico”?

Il compostaggio domestico è la pratica che consente di trasformare i rifiuti organici domestici in compost, una sorta di humus che può essere utilizzato come concime per i terreni.

Per attuare il compostaggio domestico è necessario l’utilizzo della compostiera?

Per attuare il compostaggio domestico non è strettamente necessaria la compostiera. Infatti, alcuni preferiscono la storica fossa nel terreno o il cumulo. Il risultato è sostanzialmente lo stesso. Tuttavia, la compostiera è esteticamente più ordinata e (essendo dotata di coperchio) è meno soggetta a fenomeni di randagismo.

 

Dove e come è possibile usufruire della compostiera?

Semplicemente richiedendola all’Ufficio Ambiente del Comune utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.differenziatasansevero.it

 

Gli scarti da cucina di origine animale (ossa, carne avariata) sono adatti per la conduzione del cumulo di compost?

È preferibile evitare di gettare nel cumulo in fermentazione ossa e carne animale, in quanto il loro tempo di decomposizione è molto più lungo degli altri rifiuti. Inoltre, questa tipologia di scarti attira gli animali, con le evidenti conseguenze.

RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE (utenze domestiche)

La carta per alimenti (salumi, formaggi ecc…) va conferita all’interno del cassonetto per la carta?

No, la carta per alimenti, essendo costituita da una sottile pellicola di materiale plastico (o metallico) legato alla fibra cellulosica (tecnicamente vengono chiamati POLIACCOPPIATI), non può essere conferita all’interno del cassonetto della carta, ma va gettata nel “secco residuo”.

I cartocci del latte e dei succhi di frutta (Tetra Pak) possono essere gettati nella raccolta carta (di colore giallo)?

Si, da settembre 2008, tutti i cartoni per bevande (Tetra Pak) vanno gettati nel cassonetto giallo, insieme alla carta. Per ulteriori informazioni sul riciclo del Tetra Pak: www.tiriciclo.it.

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO

I cocci di vasi, tazze, porcellane, ceramica ecc… rientrano nella raccolta differenziata del vetro?

No, perché non si tratta di oggetti in vetro.

Invece i cocci di bicchieri/ caraffe o altri oggetti in vetro?

Sì. Infatti, pur non trattandosi di imballaggi, il COREVE (il consorzio che a livello nazionale si occupa della filiera di recupero del vetro) ammette anche il conferimento di altro vetro (detto FMS – frazione merceologica similare) ad esclusione di alcune tipologie particolari, quali il vetro termico, il vetro armato, i vetri da parabrezza …

E le lampadine?

No. Esse, infatti, non sono composte di solo vetro ed inoltre contengono materiali classificati come pericolosi, che non possono essere smaltiti tramite la normale filiera del vetro.

RACCOLTA DIFFERENZIATA IMBALLAGGI IN PLASTICA E METALLI

Cosa prevede la raccolta degli imballaggi in plastica e metalli?

Tale nuova tipologia di raccolta prevedere il conferimento all’interno delle buste consegnate ad ogni utente dei soli IMBALLAGGI in PLASTICA e METALLI. Per facilitare il riconoscimento dei materiali compresi nella raccolta plastica/metalli, è opportuno, innanzi tutto, distinguere gli imballaggi dagli altri oggetti. A titolo esemplificativo, di seguito viene fornito un elenco di massima dei rifiuti in oggetto: bottiglie in plastica di acqua e bibite; flaconi di detersivi, prodotti per l’igiene personale, creme; contenitori per alimenti in plastica e/o metallo; vasetti per alimenti; imballaggi in polistirolo, dispenser; latte e lattine metalliche (alluminio, acciaio ecc…); tappi metallici; altri contenitori e imballaggi in metallo (es. carta stagnola) ecc…

Dove si possono conferire gli imballaggi in plastica e metalli?

Le due tipologie di rifiuti possono essere entrambe conferite nelle buste consegnate al singolo utente. Infatti, dopo la raccolta, una ditta specializzata ne effettua la separazione e invia a recupero le due frazioni.

Le stoviglie in plastica ed altri manufatti in plastica o metalli rientrano in questa tipologia?

No. Infatti la raccolta dedicata della plastica e dei metalli è limitata agli IMBALLAGGI, pertanto, tutto ciò che non è imballaggio, (ovvero non serve a trasportare un contenuto) non può essere considerato tale.

Questa prescrizione è fissata dai consorzi che, a livello nazionale, si occupano della filiera di recupero e riciclo delle varie frazioni, rispettivamente: il COREPLA per la plastica, il CNA per l’acciaio ed il CIAL per l’alluminio.

ISOLE ECOLOGICHE

Cosa sono?

Sono aree presso le quali è possibile trovare l’intera batteria di cassonetti per la raccolta differenziata.

Dove si possono conferire i rifiuti ingombranti ed i rifiuti da giardino?

I rifiuti ingombranti (mobilio, elettrodomestici, elettronica ecc…) e gli scarti da giardino (sfalci, potature ecc…) devono essere portati presso il Centro di Raccolta di Via Tardio, per consentire il corretto smaltimento.

Dove si possono conferire i cartoni per bevande (Tetra Pak)?

I cartoni per bevande (Tetra Pak) vanno gettati insieme alla carta. Per ulteriori informazioni sul riciclo del Tetra Pak: www.tiriciclo.it

I rifiuti raccolti in modo differenziato vengono avviati al riciclo e/o al recupero?

Sì. Una volta raccolti, i rifiuti differenziati prendono strade diverse:

UMIDO/ORGANICO: la frazione organica viene trattata presso l’Impianto di Compostaggio di Cerignola che produce compost di qualità.

VETRO: viene conferito al COREVE (Consorzio Recupero Vetro), che gestisce la filiera di recupero e riciclo del vetro, attraverso appositi impianti di selezione e trattamento.

CARTA: viene conferita al COMIECO (Consorzio Nazionale per il Recupero degli Imballaggi a base cellulosica), che gestisce la filiera di recupero e riciclo degli imballaggi in carta, attraverso appositi impianti di selezione e trattamento.

PLASTICA: viene conferita al COREPLA (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il Recupero di Rifiuti di Imballaggi in Plastica), che gestisce la filiera di recupero e riciclo della plastica, attraverso appositi impianti di selezione e trattamento.

METALLI: gli imballaggi in acciaio ed alluminio vengono conferiti rispettivamente al CNA (Consorzio Nazionale Acciaio) e al CIAL (Consorzio Imballaggi in Alluminio).

ALTRI RIFIUTI: tutti gli altri rifiuti raccolti in modo differenziato vengono conferiti presso apposite piattaforme che si occupano della loro selezione, del loro recupero, riciclaggio o smaltimento controllato.

Perchè è stato introdotto il CATALOGO PUNTI?

Per aumentare la percentuale di raccolta differenziata e raggiungere gli obiettivi previsti (quota 50% entro il 2010), cercando di contenere i costi di raccolta.